Shop

LUPUS METALLORUM

eBook (PDF), 199 Pages
This item has not been rated yet
Price: $6.53
Lupus Metallorum amalgama le tavole grafiche di Daniele Assereto e le principali «liriche» Heavy Metal adattate all'Italiano da Chiara Daino per generare l'Opera di Culto che radica l'Archetipo dell'Acciaio. Dell'Acciaio che non teme ruggine, dell'Acciaio che Opera la mistura perfetta: Suono, Poesia, Immaginifico e Credo. Morire per la Fede. «Martirio» e «Martire» sono termini che evocano la fine cruenta di chi sacrifica la propria vita in nome di un Credo. Pasternak chiama gli studenti «martiri dello studio» e siamo tutti martiri. «Martire» deriva dal greco màrtus, «testimone» – e non siamo forse tutti testimoni? «Opera Martire» è LA definizione coniata per indicare una testimonianza diretta, al di là delle forme scelte per esprimerla. L’Opera Martire è sintesi e summa di un’esperienza sanguinata e sanguinante: Lupus Metallorum inaugura questo manifesto... More > artistico, elogiando i MARTIRI DEL METAL, i testimoni fisici e spirituali di un’Arte, di una Filosofia e di un’Etica precise.< Less
Available in PDF Format

Ratings & Reviews

Log in to review this item
There are no reviews for the current version of this product
Refreshing...
There are no reviews for previous versions of this product
Refreshing...

Product Details

Edition
prima edizione
Published
March 13, 2013
Language
Italian
Pages
199
File Format
PDF
File Size
38.19 MB

Formats for this Ebook

PDF
Required Software Any PDF Reader, Apple Preview
Supported Devices Windows PC/PocketPC, Mac OS, Linux OS, Apple iPhone/iPod Touch... (See More)
# of Devices Unlimited
Flowing Text / Pages Pages
Printable? Yes
Report This Content to Lulu >

Moderation of Questionable Content

Thank you for your interest in helping us moderate questionable content on Lulu. If you need assistance with an order or the publishing process, please contact our support team directly.

How does this content violate the Lulu Membership Agreement?

Keywords

Listed In

More From Daniele Assereto, Chiara Daino