More From Marco Fano

PERU e BOLIVIA 1969 By Marco Fano, Clementina Panella
Paperback: $25.00
Prints in 3-5 business days
Fotografie di viaggio, di mezzo secolo fa. Cuzco, resti incaici, Machu Pichu, mercati indigeni.
Spagna - viaggi del 2014 e 2017 By Marco Fano, Clementina Panella
Paperback: $62.84
Prints in 3-5 business days
album fotografico su alcuni viaggi in Spagna, architettura moresca (Siviglia, Cordoba, Granada), altri paesaggi e architetture (Bilbao, S. de Compostela ecc.)
Il Rio de la Plata e la guerra del Paraguay negli archivi italiani - VOLUME II By Marco Fano
Paperback: $26.39
Prints in 3-5 business days
La guerra del Paraguay contro la Triplice Alleanza (Brasile, Argentina e Uruguay) combattuta durante cinque lunghi anni (1865/70) è stata la più sanguinosa delle guerre sudamericane, ed... More > ha profondamente influito sull'assetto e l'evoluzione del subcontinente. Il Paraguay all'inizio della guerra aveva circa 600 mila abitanti, i tre avversari venti volte tanto, circa dodici milioni. Alla fine della guerra la sua popolazione era ridotta a meno di un terzo, era morto il 90% della popolazione maschile. Il paese era distrutto. L'Italia svolse un ruolo di rilievo, attraverso i suoi rappresentanti, e per la presenza di navi da guerra che visitarono il fronte. Ma soprattutto per la massiccia presenza di italiani arruolati nell'esercito argentino. Morirono in questa guerra lontana più italiani, dimenticati da tutti, di quanti caddero nelle battaglie terrestri della terza guerra di indipendenza, combattuta negli stessi anni.< Less
Il Rio de la Plata e la guerra del Paraguay negli archivi italiani - VOLUME I By Marco Fano
Paperback: $30.00
Prints in 3-5 business days
La guerra del Paraguay contro la Triplice Alleanza (Brasile, Argentina e Uruguay) combattuta durante cinque lunghi anni (1865/70) è stata la più sanguinosa delle guerre sudamericane, ed... More > ha profondamente influito sull'assetto e l'evoluzione del subcontinente. Il Paraguay all'inizio della guerra aveva circa 600 mila abitanti, i tre avversari venti volte tanto, circa dodici milioni. Alla fine della guerra la sua popolazione era ridotta a meno di un terzo, era morto il 90% della popolazione maschile. Il paese era distrutto. L'Italia svolse un ruolo di rilievo, attraverso i suoi rappresentanti, e per la presenza di navi da guerra che visitarono il fronte. Ma soprattutto per la massiccia presenza di italiani arruolati nell'esercito argentino. Morirono in questa guerra lontana più italiani, dimenticati da tutti, di quanti caddero nelle battaglie terrestri della terza guerra di indipendenza, combattuta negli stessi anni.< Less