More From Cristina Contilli, Silvio Pellico, Silvio Pellico

Versi d'amore By Silvio Pellico
Paperback: List Price: $7.19 $6.47 | You Save: 10%
Ships in 3-5 business days
Silvio Pellico ha avuto poche, ma intense storie d’amore. Piero Maroncelli nella nota biografica, pubblicata insieme all’edizione parigina de Le mie prigioni, ricorda il primo amore... More > dell’amico: un’adolescente torinese di nome Carlottina, morta a quindici anni, un amore delicato e innocente che il Pellico, chiuso nello Spielberg, ricordava ancora con tenerezza. In una cantica composta nel 1835 e intitolata Le passioni Silvio Pellico ricorda così la prima donna che ha amato: “Del me passato aggiugnesi indivisa / Di palpiti d’amor soave istoria / Quando un’egregia m’infiammava in guisa, / Ch’io per lei sola ambia pietate e gloria, / Ch’io sempre in lei tenea l’anima fisa, / Che d’un sorriso suo per farmi degno, / Sempre agognava ingentilir lo ingegno!” VERSI SCELTI TRATTI DALLE CANTICHE E DALLA TRAGEDIE DEL PELLICO CON UNA RICOSTRUZIONE NELL'INTRODUZIONE DELLE SUE STORIE D'AMORE.< Less
Versi d'amore Edizione con le illustrazioni a colori By Cristina Contilli
Paperback: List Price: $14.86 $14.12 | You Save: 5%
Ships in 3-5 business days
Silvio Pellico è conosciuto per il suo libro di memorie, ma nel periodo risorgimentale era considerato anche un apprezzato autore sia di testi teatrali sia di poesie a carattere intimista e... More > autobiografico. Silvio Pellico ha avuto, infatti, poche, ma intense storie d’amore che ha saputo rievocare con toni, a volte appassionati, a volte nostalgici, nelle poesie della raccolta “Poesie inedite”, stampata a Torino nel 1837, ma anche nel vaudeville “La festa di Bussone”, scritto nel 1820 per l’attrice Teresa (Gegia) Marchionni. Piero Maroncelli nella nota biografica, pubblicata insieme all’edizione parigina de Le mie prigioni, ricorda il primo amore dell’amico: un’adolescente torinese di nome Carlottina, morta a quindici anni, un amore delicato e innocente che il Pellico, chiuso nello Spielberg, ricordava ancora con tenerezza. VERSI SCELTI TRATTI DALLE CANTICHE E DALLA TRAGEDIE DEL PELLICO CON UNA RICOSTRUZIONE DELLE SUE STORIE D'AMORE. EDIZIONE CON LE ILLUSTRAZIONI A COLORI< Less
Marie Joséphine Long-Landry, Constance Pascal e Madeleine Pelletier Tre donne medico tra vita personale e carriera professionale nella Francia di inizio ‘900 By Cristina Contilli
Paperback: List Price: $14.47 $13.02 | You Save: 10%
Ships in 3-5 business days
Nella Parigi di inizio ‘900 si incrociano le vite di tre giovani dottoresse, nate negli anni ’70 del secolo precedente: Marie Josèphine Landry, nata ad Ajaccio nel 1877, Constance... More > Pascal nata in Romania nel 1877 e, infine, Madeleine Pelletier, nata a Parigi nel 1874. In un’epoca in cui le donne che svolgevano la professione medica erano diffuse in Francia solo nelle grandi città e sceglievano di solito specializzazioni come ginecologia e pediatria, ritenute più adatte al sesso femminile, Marie, Constance e Madeleine sceglieranno, invece, di specializzarsi in psichiatria, scrivendo tre tesi molto innovative per l’epoca che apriranno a Marie la strada per la carriera universitaria e a Constance quella di medico aggiunto negli asili del dipartimento della Senna. Più complessa sarà, invece, la strada di Madeleine che si dedicherà alla lotta politica, militando nel partito socialista, collaborando a diverse riviste e lottando per i diritti delle donne, dal diritto di voto alla legalizzazione dell’aborto.< Less
Lettere ai redattori della rivista L'Antologia (1832-1833) By Silvio Pellico
Paperback: List Price: $7.22 $6.86 | You Save: 5%
Ships in 3-5 business days
Le due lettere a Giovan Pietro Vieusseux e le tre a Giuseppe Montani, scritte nel periodo 1832-1833, che vengono ripubblicate in questo volume sono dal mio punto di vista interessanti non solo... More > perché rimettono in discussione l’idea di un Pellico divenuto dopo la prigionia “reazionario” e conservatore, ma anche perché dimostrano che negli ambienti liberali moderati il libro di memorie del Pellico era stato apprezzato. Infine sono interessanti anche per un altro motivo più relativo al carattere del Pellico sembrano dimostrare, infatti, che Pellico dopo due anni di vita prudente e ritirata avesse in seguito alla pubblicazione de Le mie prigioni ritrovato lo stesso coraggio che aveva contraddistinto la sua attività letteraria prima dell’arresto. Da queste cinque lettere risulta, infatti, che Pellico aveva pubblicato un articolo sull’Antologia e che ne aveva inviato un secondo redatto da un suo amico che tuttavia non venne pubblicato a causa della chiusura della rivista.< Less